Feeds:
Bejegyzések
Hozzászólások

Őszi séták

Zuhogott az eső… A néni az eget kémlelte a buszmegállóból.

Hirtelen megszólalt: – Azt ígérték “indiai nyár” lesz, és tessék. Már megint nem találták el! Hol – mondja meg nekem – hol lát itt “indiai nyarat”?  – nézett rám, mintha tőlem várná a választ.

A néni jutott eszembe, miközben a fűben sütkéreztünk kint a réten. Itt van, gondoltam akkor, megérkezett a beígért napsütés… csak egy nap telt el azóta, mégis mintha a hűvös, nedves ősz eltűnt volna, hogy újra a meleg nyárnak adja át helyét. Vajon hol van most a néni, mit csinál? – gondolkodtam el egy pillanatra. Reméltem, hogy élvezi ő is, amíg lehet, az utolsó napsugarakat…

őzlábak a réten

őzlábak a réten

Olvasás folytatása »

Reklámok

Festa della giuggiola

giuggiole

Giuggiole in pianta

In questi giorni sono giunte a maturazione le giuggiole ( o datteri cinesi – ziziphus ziziphus, z. jujuba).
Ieri, approfittando della bella giornata, ho fatto un giretto in bicicletta a Lio Piccolo (sono poco più di 6 chilometri), dove si svolgeva la IX edizione della Festa della Giuggiola.
Su questo squisito e poco conosciuto frutto vorrei ricordare un post di due anni fa abbastanza esaustivo.

giuggiole

giuggiole (ziziphus jujuba)

Di seguito metto alcune foto, scattate nell’occasione (con il telefonino). Ho tralasciato i banchetti con le giuggiole (al naturale e in alcune preparazioni:  in confettura, sotto liquore e nel famoso “brodo”). Olvasás folytatása »

3. anniversario del blog

torta

una torta .. particolare

Ismét eltelt egy év… köszönjük, hogy olvastok minket!

torrefazione

torrefazione (www.caffegirani.it)

torrefazione

torrefazione ( in campo alla Bragora)

S. Francesco della vigna (chiostro 1)

S. Francesco de la Vigna (chiostro 1)

Olvasás folytatása »

L’orto di inizio maggio

Dopo un inizio di primavera molto piovoso, finalmente stanno comparendo le piantine delle verdure seminate  nelle scorse settimane e si stanno rinforzando quelle trapiantate (pomodori, peperoni, etc. acquistate al mercato). In Italia, intanto, nella mia zona di origine, sono nel pieno gli asparagi e sta iniziando la produzione di carciofi (cynara scolymus, ungh.: articsóka). Su questi ultimi vorrei ricordare un post sulle “castraure” di due anni fa.

carciofo

“castraura” di violetto di S. Erasmo

Sono numerose le ricette veneziane con questa prelibatezza.
Pochi giorni fa abbiamo anche messo a dimora dei rizomi di asparagi (asparagus officinalis – ungh.: spárga, nella foto sotto), sperando che attecchiscano e che nel giro di 2-3 anni inizino a produrre i classici turioni.  Sono stati presi in Italia perché non sono molto comuni dove abitiamo.

asparagus officinalis

rizomi di asparago (spárga)

Olvasás folytatása »

World Earth Day 2013

Earth Day

22.04.2013 – Giornata Mondiale della Terra

Questo post fa seguito a quello sulle consociazioni nell’orto di un anno fa.

La luna governa i liquidi: le maree e il ciclo mestruale ne sono solo due esempi.
I vecchi ortolani sostengono che le semine degli ortaggi sono altamente influenzate dalle fasi lunari, che possono accelerarne la crescita, portarli prematuramente in semenza, stimolare la formazione di bulbi e fittoni.
L’abitudine di seguire le fasi lunari per la cura dell’orto e del giardino attinge all’antica tradizione contadina di eseguire i lavori in campagna, dalla semina al raccolto, basandosi sui ritmi della luna. (*)

fasi lunari

fasi lunari

Luna crescente
Si intende la fase lunare compresa tra luna nuova e primo quarto.
La luna crescente favorisce lo sviluppo vegetale delle piante e i succhi risalgono verso la superficie. Nella fase di luna crescente si effettua la maggior parte delle semine. L’influsso che ha la luna sui succhi vegetali viene in genere sfruttato per ottenere una rapida crescita delle primizie, dei rampicanti (fagioli, piselli..) o delle piante a crescita lenta. In luna crescente la tradizione consiglia di seminare: angurie, bietole da taglio,  cetrioli, cicorie e lattughe da taglio, fagioli, fagiolini, melanzane, meloni, peperoni, pomodori,  zucca, zucchini.

Luna calante
Si intende la fase compresa tra la luna piena e l’ultimo quarto.
La luna calante ha l’effetto opposto: i succhi si ritirano verso la radice e la terra è ricettiva. In luna calante la tradizione consiglia di seminare: basilico, bietola da costa, cavoli, cicorie e lattughe da cespo, cipolle e aglio, indivia e scarole, radicchio estivo, sedano, spinaci, valeriana. Olvasás folytatása »

curlyfelt

Ho sognato un mondo arcobaleno

%d blogger ezt kedveli: